19 Settembre 2020
NEWS e COMUNICAZIONI

stecca - Memorial Pluto allo ZEROUNO di Chiesina Uzzanese: vince David Martinelli su Simone Spagna; terzi: Marco Bellucci ed Alessandro Banchelli

03-10-2010 - STECCA
Allo ZEROUNO di Chiesina Uzzanese (PT) si è concluso ieri pomeriggio il Memorial Pluto, gara di ITALIANA a 150 punti aperta a 128 giocatori (numero chiuso) con handicap del 10% per categoria (PRO, NAZ, 1a cat. "A" / 1a cat. / 2a cat. / 3a cat. )
Ritrovo dei 16 finalisti attorno alle 13:45 e poi sùbito il sorteggio (effettuato in presenza dei giocatori dalla giovane signora Azzurra) che per regolamento era "incondizionato" (non vi era cioè alcun criterio di separazione in base a categorie o a CSB di appartenenza), e che in quanto tale ha prontamente regalato alcuni abbinamenti nuovi e particolarmente interessanti. Nella parte alta del tabellone infatti si notava l´incontro fra i due soli pratesi presenti alle finali, Banchelli e Meoni, questa stagione entrambi tesserati alla Accademia Prato; nella parte bassa invece risaltavano due incontri fra pari categorie nobili: il PRO David Martinelli (già campione del mondo e campione europeo individuale) contrapposto al PRO Sandro Giachetti (2 titoli italiani di 1a cat. alle spalle ed attualmente campione sia italiano che europeo a squadre), e più sotto, contrapposti, i due NAZIONALI Roberto Ortolani e Gianluca Nascimbene, campione italiano in carica di 1a cat.


Ottavi di finale

Il PRO lucchese Simone Spagna supera con ampio margine Dionisio Nannini il giocatore di 3a categoria che era brillantemente e meritatamente riuscito a strappare un biglietto per la finale e che difendeva/rappresentava i colori del CSB ospitante

Il campione italiano NAZ 2009 Alberto Putignano perde di misura con Graziano Frangioni; a giudizio dello stesso Putignano nessuno dei due ha giocato bene, Putignano forse anche danneggiato dal carico di esercizi ginnici che ha recentissimamente ripreso a fare

Nella sfida "fratricida" pratese il già campione italiano di 1a cat Alessandro Banchelli ha avuto la meglio su Lorenzo Meoni che ultimamente si dimostra infallibile nelle batterie eliminatorie ma nelle finali non altrettanto efficace

Il 32enne ingegnere pistoiese, nonché neopapà, Enrico Vannacci conferma il suo eccellente stato di forma eliminando il grande Piero Crespina, storico pilastro del biliardo pontederese e campione italiano assoluto di Goriziana nel 1984

Michele De Paola, genuina terza categoria nella scorsa stagione agonistica, ha destato sorpresa imponendosi nella sua batteria eliminatoria su due prime categorie e su un "nazionale". Si è poi saputo che oltre alle lezioni che egli prese da Sandro Giachetti tempo addietro altre ne sta prendendo adesso, nientemeno che da Zelino Costagli, e che le prende proprio sui biliardi dello ZEROUNO: ecco allora che la sua crescita e la sua grande performance in batteria si spiegano ancor meglio. Nelle finali non ha tuttavia espresso la stessa forza, terminando molto lontano dal suo avversario, quel Simone Panconi che oltre ad essere bicampione FIPOPT in carica ("A Coppie" e "Goriziana") stà attraversando un periodo di forma particolarmente smagliante

Martinelli-Giachetti è stata indubbiamente la partita clou del primo turno, una possibile finale anticipata. L´incontro non ha deluso le aspettative, offrendo saggi di grandissima scuola. Quando Giachetti era in vantaggio è incorso in una sfortunata bevuta da 12 che ha rilanciato il fuoriclasse pisano. Giachetti gli è sempre restato alle costole tenacemente ma si è dovuto arrendere a 134

Un Roberto Ortolani ancora freddo o non pronto (pensava erroneamente di dover giocare al secondo turno) ha dovuto cedere il passo a Gianluca Nascimbene

Marco Bellucci gioca molto bene e si impone con un certo margine sul comunque bravo Maurizio Pretolani, la sola 2a cat. approdata alle finali


Quarti di finale

Simone Spagna supera agevolmente anche Graziano Frangioni che comunque sta mostrando costanza di rendimento su valori più alti della scorsa stagione

Banchelli-Vannacci si chiude 150 a 149 il che la dice tutta sullo stato d´animo del pistoiese al termine dell´incontro

Contro Martinelli Simone Panconi non si mantiene sul suo standard attuale e perde in modo netto

Bellucci, forte anche dell´handicap imposto al suo avversario Nascimbene, vince per 150 a 117


Semifinali

il PRO Simone Spagna vs Alessandro Banchelli - il lucchese recupera sùbito l´handicap e passa avanti nettamente, differenza che non verrà più messa in discussione fino al termine

Martinelli sbaglia veramente poco mentre Marco Bellucci pare aver esaurito le batterie (deve lavorare sulla continuità poiché quando gioca bene può battere chiunque ma l´autonomia non arriva ancora a reggere quelle 3 o 4 partite necessarie per concorrere alla vittoria di un torneo come questo): la partita diventa ben presto a senso unico e terminarla solo una formalità


Finalissima

Si ripete la finalissima di 13 giorni prima a Pontedera fra Martinelli e Spagna. E, così come allora, vince David Martinelli (Balalaika). Il punteggio finale di 150 a 103 non deve ingannare: Simone Spagna (Johnny the Best) ha dimostrato ancora una volta di essere un agonista di primissimo livello e Martinelli ha dovuto dare il meglio di sé per averne ragione. Quasi superfluo dire che quando Martinelli dà il meglio di sé e quando Spagna gli risponde colpo a colpo lo spettacolo che ne esce raggiunge vette altissime. Martinelli implacabile e precisissimo. Spagna sempre reattivo e mai domo, ma tre errori hanno fatto la differenza: su un traversino a due corse (zero e sotto la replica di Martinelli) e su due calci di rinquarto (entrato poco e sotto di filotto)

Terzi classificati dunque Marco Bellucci (All Green Club) e Alessandro Banchelli (Accademia Prato)

Premiazioni sotto all´ampio tendone-gazebo esterno, con presenza del sindaco di Chiesina Uzzanese e di due dei tre figli del famoso fotografo Pluto Irmeni (appassionato di biliardo e già sponsor delle squadre dello ZEROUNO) cui la gara era dedicata, ottimo rinfresco con squisito millefoglie, pasticcini e spumante. Grandissimo successo sotto ogni punto di vista: la perfetta organizzazione, la qualità dei partecipanti e l´eterogeneità degli stessi. Montepremi pari al 115% della somma-iscrizioni (b.v. da 1.000 euro al vincitore). Impegno per il prossimo anno per una manifestazione ancora più grande. Una gara come questa è possibile grazie al grande lavoro ed alla competenza del comitato organizzatore, grazie al lungo impegno ed alla piena collaborazione di tutto lo staff del CSB ospitante, e grazie naturalmente a tutti i giocatori che hanno preso parte alla gara. Per i molti che purtroppo non sono stati accettati (poiché giunti in ritardo) un appuntamento per l´edizione 2011
Questa formula ad handicap ha avuto anche il pregio di smuovere qualcosa anche a livello regionale (gara di Pontedera). Lo ZEROUNO, situato in prossimità del confine di 4 province, ha dato modo a giocatori di ogni livello di confrontarsi, nella specialità regina dell´ITALIANA, con i migliori interpreti delle diverse scuole biliardistiche rappresentate

RISULTATI FINALI

Fonte: comitato

www.bcscomputers.it - info@bcscomputers.it
Il prodotto è stato inserito nel carrello

continua lo shopping
vai alla cassa
close
Richiedi il prodotto
Inserisci il tuo indirizzo email per essere avvisato quando il prodotto tornerà disponibile.



Richiesta disponibilità inviata
Richiesta disponibilità non inviata
close
ACCEDI

NON SONO REGISTRATO

crea account